Governance di progetto

Steering Committee

Il progetto verrà realizzato in stretto coordinamento con i referenti nazionali e territoriali delle politiche per l’istruzione, per la formazione e il lavoro. A tal fine verrà costituito uno Steering Committee (Comitato di indirizzo) istituzionale con la partecipazione di rappresentanti dell’Isfol, del Ministero del Lavoro e Politiche sociali, del Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca; del Coordinamento delle Regioni, dell’UPI, dell’ANCI; delle Agenzie nazionali di Coordinamento del Programma LLL: Leonardo da Vinci e Indire.

Lo Steering Committee ha il compito di stabilire le linee strategiche  del progetto, definire le linee esecutive delle singole attività, monitorare il progresso delle iniziative e proporre eventuali correttivi in corso d’opera.  La condivisione della progettazione di dettaglio e  il monitoraggio delle attività permetterà alle diverse istituzioni coinvolte di avere aggiornamenti costanti, oltre che sullo sviluppo del progetto, anche sull’evoluzione delle politiche per l’Adult Learning e sulle esperienze significative realizzate sui territori.

Ciascun rappresentante delle Istituzioni coinvolte nello Steering Committee collaborerà attraverso i propri canali a:

  • La diffusione a mezzo online presso i propri stakeholder del materiale informativo rivolto ai diversi gruppi bersaglio del progetto, per la campagna di comunicazione;
  • L’individuazione di esperienze significative da condividere attraverso la banca dati;
  • La messa a disposizione di tutte le informazioni e i dati quali-quantitativi relativi ai temi in oggetto;
  • L’individuazione degli stakeholder che parteciperanno ai focus group, promuovendone l’adesione e, possibilmente, la messa a disposizione della sede per la realizzazione di alcuni focus;
  • La condivisione dei propri indirizzari per l’organizzazione delle tre Conferenze nazionali;
  • La sperimentazione della campagna informativa diretta ai target sensibili individuati successivamente alla realizzazione dei focus group;
  • La valutazione dei risultati raggiunti riportati nel Rapporto finale, ai fini della sua valorizzazione e diffusione.

 Gli incontri del Comitato di indirizzo sono previsti per i mesi di novembre 2012 (insediamento del Comitato di indirizzo, condivisione degli obiettivi e dell’agenda del progetto); febbraio 2013 (condivisione risultati del try out dei primi due  focus e progettazione della conferenza di aprile 2013 su ICT); settembre 2013 (condivisione risultati dei  focus  progettazione della conferenza di novembre 2013 su Inclusione e cittadinanza attiva); marzo 2014 (condivisione risultati dei  focus  progettazione della conferenza di maggio 2014 su apprendimento informale e non formale); giugno 2014 per la predisposizione del Rapporto finale del progetto. 

Coordinamento Nazionale

Il carattere europeo dell’iniziativa ha determinato l’esigenza di individuare un coordinatore nazionale in grado di interloquire con tutti gli altri referenti dei Paesi dell’Unione Europea.

Il Coordinamento Nazionale del progetto è affidato a Marina Rozera.

Gruppo di lavoro Isfol

Per la realizzazione delle attività previste dal progetto a livello nazionale, viene costituito un Gruppo di lavoro interno all’Isfol, così composto: 

Responsabile : Marina Rozera









Azioni sul documento
Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea.
L’autore è il solo responsabile di questo sito e la Commissione declina ogni responsabilità sull’uso che potrà essere fatto delle informazioni in esso contenute.